psicoterapeuta a torino

Disturbi d’Ansia correlati allo Stress

I disturbi d’ansia sono spesso correlati allo stress. Ne soffrono soggetti particolarmente sensibili che non riescono ad affrontare con tranquillità la vita comune e le varie problematiche che incontrano nel quotidiano. Se è vero che lo stress ed una vita particolarmente difficile e piena di incombenze e responsabilità possono contribuire ad aggravare o far insorgere tali problematiche, è altresì vero che la componente caratteriale, l’infanzia, l’ereditarietà, giocano un ruolo di primo piano.

Tipologie di ansia: normale e patologica

L’ansia e gli stati d’ansia appartengono a quelle patologie comuni nella vita di molte persone, ma è necessario fare una distinzione tra ansia ordinaria, che rientra nella normalità, e stati ansiogeni patologici. L’ansia normale viene attivata da uno stimolo realmente esistente e predispone l’organismo ad uno stato d’allerta, ma convive con iniziative comportamentali volte alla risoluzione e all’adattamento della causa o problematica che ha generato l’ansia. L’ansia patologica invece, causa un’alterazione della percezione emotiva; il soggetto colpito dalla patologia non vede soluzioni e via di uscita, percependo ogni problematica come ingigantita e accusando una sofferenza smisurata e spesso inaccettabile. Questo tipo di disturbo ansiogeno patologico altera lo svolgimento di una vita sociale normale.

L’ansia è presente in molte malattie (schizofrenia, disturbi della personalità, depressione, etc.), ma può insorgere anche come malattia a sé stante. Le donne risultano maggiormente colpite rispetto agli uomini da manifestazioni d’ansia, sia patologica che non.

Le cause dell’ansiapsicoterapeuta a torino

Tra le cause entrano in gioco le componenti di tipo ereditario. Secondo statistiche attendibili, circa il 50% delle persone affette da ansia possiedono almeno una persona in famiglia con lo stesso disturbo. Anche le cause di ordine biologico possono indurre stati ansiogeni. L’eccesso di un neurotrasmettitore chiamato noradrenalina, meglio conosciuto come ormone dello stress, sembra avere un ruolo di primo piano nell’insorgenza dell’ansia, contemporaneamente ad un ridotto apporto di serotonina, ormone del benessere.

Fattori di ordine inconscio

Senza dubbio, risvolti psicologici di natura inconscia maturatisi e sviluppatisi nel corso degli anni, ed in particolar modo durante l’infanzia e l’adolescenza, assumono un ruolo rilevante nel delinearsi di sindromi da ansia, sia di natura patologica, che normale. Secondo il padre della psicanalisi, Freud, l’ansia viene generata da un conflitto inconscio che affonda le sue radici nell’infanzia e che viene esternato e sviluppato nell’età adulta, con manifestazioni di tipo ansioso.

Sintomi principali dell’ansia

L’ansia insorge manifestandosi con sintomi di ordine psicologico, tutti legati all’attivazione del sistema nervoso di tipo autonomo. Il soggetto affetto da ansia avverte senso di pericolo imminente, paura, timore di morire, apprensione e ipervigilanza. Inoltre, possono comparire disturbi fisici come: senso di oppressione toracica e mancanza d’aria (dispnea), talvolta accelerazione della respirazione, nodo alla gola, sensazione di svenimento, sudorazione eccessiva, aritmia cardiaca, diarrea e necessità di urinare spesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *