amministratore condominio roma

Corsi di formazione per amministratore

I corsi di formazione sono erogati dall’Associazione Nazional-europea degli Amministratori d’Immobili e vengono organizzati praticamente in tutte le grandi città, specie dopo la riforma della legge relativa alla gestione condominiale di qualche anno fa.

Chi può partecipare ai corsi?

Per partecipare ad uno dei corsi organizzati per la gestione condominiale da parte degli amministratori, occorre possedere un diploma di scuola secondaria e, per diventare amministratore, occorre una polizza di responsabilità civile e un codice deontologico.

Questi requisiti servono per trasformare la figura in questione per renderla davvero utile ed efficace nel difficile meccanismo del condominio.
Si pensi ai supercondomini, dove gli inquilini possono arrivare alle numerose decine e dove, quindi, i problemi sono moltiplicati.

Quali sono i compiti dell’amministratore condominiale

I compiti specifici dell’Amministratore si riassumono nella gestione dei beni condominiali. Grazie alla formazione strutturata nei corsi erogati dagli enti preposti, sarà possibile padroneggiare le varie dinamiche relative alla gestione condominiale.

L’amministratore di condominio deve:

  • eseguire le deliberazioni dell’assemblea dei condomini e curare l’osservanza del regolamento di condominio
  • disciplinare l’uso delle cose comuni
  • riscuotere i contributi ed erogare le spese occorrenti
  • tenere un registro dell’anagrafe condominiale
  • redigere un rendiconto condominiale

L’obbligo dell’amministratore di condominio di eseguire le delibere assembleari si limita a quanto attiene alle parti comuni (l’amministratore non è obbligato ad aspettare il decorso dei termini per l’impugnazione). I condomini possono valersi dell’assemblea condominiale contro i provvedimenti presi dall’amministratore di condominio nell’ambito dei suoi poteri.

Egli è tenuto a disciplinare l’uso delle cose comuni e la prestazione dei servizi nell’interesse comune, comprese le possibili gare d’appalto a Roma o nelle grandi città per le opere di lavori straordinari, in modo che sia assicurato a tutti i condomini il miglior godimento. E’ dunque compito dell’Amministratore di condominio convocare ogni anno l’Assemblea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *