Disavow Tool di Google: qual è la sua utilità dal punto di vista SEO?

Disavow Tool di Google è uno strumento che il più popolare dei motori di ricerca mette gratuitamente a disposizione dei webmaster, il quale tuttavia, per poter essere utilizzato in modo fruttuoso, richiede certamente grandi competenze e conoscenze tecniche.

Disavow Tool è uno strumento che Google ha lanciato solo in tempi recenti e che può rivelarsi molto prezioso sul piano SEO, soprattutto nell’ambito di attività SEO di livello professionale.

Funzione innovativa: rifiutare dei link

Questo strumento di Google consente sostanzialmente, al webmaster o a chi cura l’aspetto SEO di un determinato sito, di poter rifiutare determinati link in entrata, ed ha rappresentato una vera e propria innovazione: fino al suo lancio, infatti, il team di Mountain View aveva negato, se pur in modo non particolarmente convinto, l’utilità di uno strumento del genere.

L’utilità dell’attività di Link Building

Per capire per quale motivo può essere utile, appunto, rifiutare determinati link, è utile fare alcune premesse.
L’attività di Link Building, ovvero interventi finalizzati a garantire, al sito web da ottimizzare a livello SEO, un buon numero di link in entrata, è sempre stata considerata una delle più rilevanti dal punto di vista SEO.

Un sito con molti link in entrata, tendenzialmente, è sempre stato benvisto da Google, di conseguenza non era raro che dei SEO poco professionali eseguissero delle strategie di Link Building di tipo massivo, cercando di recuperare un gran numero di link, magari anche a pagamento, senza però badare alla qualità ed alla tematicità delle risorse di provenienza.

Il pericolo della Negative SEO

Google ha sempre dichiarato di valutare positivamente, in ottica SEO, esclusivamente i link “naturali” e di qualità, tuttavia con il lancio dei suoi più recenti algoritmi è divenuto, di fatto, molto più severo: tutti i link innaturali, o comunque provenienti da risorse di qualità scadente, sono stati causa di pesanti penalizzazioni, di conseguenza la Link Building di livello professionale si è orientata ancor di più sul prediligere un numero di link limitato, ma selezionato.

Questa politica di Google orientata alla qualità, tuttavia, ha anche un risvolto: se è vero, infatti, che i link “negativi” possono danneggiare il posizionamento di un sito web, può accadere che chi gestisce dei siti competitor decida di operare in modo scorretto effettuando delle vere e proprie campagne di “Negative SEO“, creando così una ricca gamma di link di bassa qualità rimandanti al sito che si desidera danneggiare.

Un SEO Tool specialistico

Google, che inizialmente aveva minimizzato su questa spiacevole possibilità, si è reso conto che effettivamente la Negative SEO può essere una minaccia concreta, soprattutto alla luce dei suoi più recenti algoritmi, di conseguenza ha scelto di offrire questo specifico strumento che consente, come detto, di rifiutare i link considerati di qualità negativa, rendendoli pressoché nulli.

L’utilizzo di Disavow Tool è concettualmente semplice, e prevede sostanzialmente la possibilità di inviare a Google un elenco di link in entrata che si desidera annullare, tuttavia questo strumento richiede certamente una competenza realmente solida in ambito SEO; un uso improprio, infatti, potrebbe rivelarsi deleterio per il sito che si intende “proteggere”, e lo stesso Google, d’altronde, specifica che si tratta di una funzione avanzata, da utilizzare solo in determinati casi.

Un’agenzia seo esperta è certamente in grado di effettuare un’analisi approfondita di tutti i link in entrata riguardanti un determinato sito, e di valutare, sulla base di vari parametri, se è il caso di intervenire utilizzando Disavow Tool.

La Negative SEO, insomma, non deve essere sottovalutata, soprattutto nel caso in cui il sito di interesse goda di un ottimo posizionamento in Google, e questo tool può certamente, in determinati casi, rivelarsi provvidenziale.

La nostra software house al tuo servizio

È ormai evidente come al giorno d’oggi la vita rispetto a quella di qualche decennio fa, abbia intrapreso una strada che porta ad una sempre maggiore informatizzazione della quotidianità e dei processi produttivi nel caso di quella aziendale. Un’evoluzione tecnologica che non conosce sosta e che obbliga soprattutto le aziende a tenere il passo per non rischiare di esserne schiacciati. Per questo motivo, per pensare di proporre un business di successo, un’impresa deve assolutamente effettuare una decisa innovazione tecnologica, fornendo ai propri clienti tutti quei servizi che possano rendere maggiormente soddisfacente la loro esperienza.

Innovazione che può essere ottenuto soltanto rivolgendosi a società informatiche di alto profilo come nel caso di CataniaWeb.it. Si tratta di una software house di Catania ossia di un’azienda specializzata nella realizzazione di programmi ed applicativi, e che si propone su scala nazionale. Grazie ad un esperto e collaudato team di professionisti, infatti, è capace di soddisfare qualsiasi richiesta proponendo prodotti di qualità e di grande affidabilità.
CataniaWeb.it propone una vasta gamma di prodotti, grazie ai quali è possibile rendere la propria attività maggiormente vicina ai consumatori, dotandoli di tutti gli strumenti necessari a soddisfare i propri bisogni.
In particolare vengono realizzati siti web e piattaforme di e-commerce di qualità con tanto di piano di web marketing finalizzato ad ampliare in maniera straordinaria il bacino di utenza. Non è un segreto come il commercio elettronico e più in generale il business sviluppato sul web, siano attualmente il mercato maggiormente remunerativo per una serie di ragioni piuttosto valide tra cui la possibilità per il consumatore di accedere a prodotti e servizi proposti a prezzi decisamente più competitivi. Per questo per le aziende è molto importante dotarsi degli strumenti necessari per offrire i propri prodotti ai tantissimi utenti che ogni giorno affollano internet. CataniaWeb.it non solo realizzare siti web di qualità in perfetta simbiosi con l’immagine aziendale, ma permetterà di attrarre un elevatissimo numero di utenti verso il sito per mezzo di un piano di web marketing appositamente studiato in base agli obiettivi e le caratteristiche dell’azienda. Piano che sarà basato sull’obiettivo di attrarre visitatori da trasformare in clienti, dai motori di ricerca ottimizzando il sito sotto tale profilo (SEO Search Engine Optimization – SEM Search Engine Marketing), dai social media e per mezzo di campagne promozionale da estendere ad ogni possibile angolo del web.
Inoltre CataniaWeb.it offre la possibilità ad un’azienda oppure ad un qualsiasi ente, di poter rivolgere il proprio sguardo anche al mondo del Mobile che ormai ha fatto breccia in maniera importante nel tessuto sociale italiano e non solo, per via dell’ampia diffusione degli smartphone. Nello specifico è possibile richiedere la realizzazione di sofisticate App da mettere a disposizione dei propri clienti attraverso il proprio sito oppure inserendola in uno store. Entrando maggiormente nel specifico, CataniaWeb.it realizza a fronti di un ottimo rapporto qualità – prezzo, applicazioni mobile compatibili sia con il sistema operativo iOs montato sui dispositivi Apple e sia per il sistema Android comune a molti marchi.
Non per ultimo in quanto ad importanza, la software house Catania   progetta ed implementa software personalizzati di diversa natura al fine di soddisfare qualsiasi necessità in ambito aziendale ma non solo. Tutti i software vengono concepiti al fine di garantire un prodotto di assoluta qualità in quanto a durata, solidità e fruibilità. Software che renderanno possibile l’abbattimento dei costi aziendali in ragione del deciso miglioramento delle varie fasi che compongono il ciclo produttivo. Insomma, per migliorare l’efficienza e gli orizzonti di guadagno della propria realtà produttiva non resta che contattare CataniaWeb.it e giovarsi di uno degli straordinari servizi che mette a disposizione.

Come battere la concorrenza ? chiedi a un SEO

Sempre più si parla di posizionamento sui motori di ricerca, e tante sono le agenzie che promettono ampia visibilità a prezzi modici, attraverso un dispendio economico realmente limitato.

Ma quanto è vero di quello che ci viene proposto, e come è possibile sfruttare al meglio la visibilità dei motori di ricerca? Sicuramente affidandosi a specialisti del settore, in grado di comprendere i meccanismi che accomunano i diversi strumenti di ricerca sul web.

Le formule da applicare sono semplici in controtendenza con la frenesia di una società e di una tecnologia realmente difficile da seguire, aggiungendo professionalità e contenuti il mix è realmente esplosivo. Si tratta però di un settore primo di controlli e regolamentazioni, ragion per cui è necessario affidarsi a chi sia onesto, anche perché il lavoro che verrà effettuato porterà in suoi frutti nel tempo e non potrà essere considerato come prodotto tangibile, simile a qualsiasi “oggetto” acquistato.

Ottimizzare un sito per renderlo più appetibile ai motori di ricerca, è un vero e proprio mestiere conosciuto in inglese come Search Engine Optimization, o meglio SEO. Il processo richiede lungo lavoro e professionalità, manipolando specifiche stringhe che renderanno la pagina web più comprensibile e amichevole agli occhi dei motori.

Questo settore, come tutta la tecnologia è in continua evoluzione, e alcuni fattori che un tempo erano validi per ottenere un buon posizionamento, con il tempo sono stati esclusi dai valori considerati dai motori, primi fra tutti i tag meta, che coinvolgevano le keywords, che già dal 2009 fanno storia.

seo

 

 

SEI DI TORINO ? VISITA IL SITO  http://seo-torino.it 

 

Infografiche.com il blog sull’infografica

Il 2010 è stato, negli Stati Uniti, l’anno degli infographics. Cos’è un’infografica? L’infografica non è altro che la rappresentazione visuale delle informazioni utilizzando degli elementi grafici!
In rete ne sono spuntate centinaia, migliaia, milioni, ormai c’è un’infografica su ogni argomento ed è difficile farne a meno quando si deve discutere di un determinato argomento! Continua a leggere Infografiche.com il blog sull’infografica