Le ricette, un aiuto antico, ma sempre valido in cucina

Le varie forme di ricette

l’evoluzione storica delle ricette

Tutti noi almeno una volta nella vita abbiamo preparato un piatto culinario seguendo una specifica ricetta, ovvero riproducendo i passaggi necessari per preparare il piatto spiegati da un’altra persona, che sia esso uno chef stellato, un cuoco televisivo o un semplice cuoco amatoriale.

Cenni storici sulle ricette

Cronologia del ricettario

In passato le ricette erano pubblicate solamente sui giornali o sui libri di cucina appositamente pubblicati, ma oggi che viviamo in un’epoca interconnessa esse sono reperibili facilmente sulla rete internet anche con la presenza di immagini per ogni singolo passaggio, ma anche di brevi video con la spiegazione e la preparazione integrale della ricetta stessa.

Molte delle ricette dei piatti che mangiamo oggi hanno origini molto antiche, come ad esempio le lasagne di cui troviamo i primi cenni a riguardo durante l’epoca imperiale romana però è solamente a partire dal basso medioevo ,intorno alla fine del 1200, e più precisamente alla corte angioina di Napoli, ma ancor di più a partire dall’epoca rinascimentale che la loro codificazione scritta diventa un’abitudine che dura ancora oggi.

I primi ricettari

la differenza tra i ricettari moderni e quelli passati

Tuttavia i primi ricettari sono molto spesso difficili da interpretare oggi, soprattutto se messi a confronto con quelli moderni.

Molti punti sembrano di difficile comprensione, come ad esempio la presenza di alcuni ingredienti oggi non reperibili oppure i vari passaggi della ricetta sono spiegati in materia sommaria e quasi mai si fa riferimento alle dosi necessarie di ciascun ingrediente per la preparazione del piatto culinario in questione.

ricette-cucina
I ricettari moderni

caratteristiche dei ricettari moderni

Mentre al contrario nei ricettari moderni ogni singolo piatto è spiegato in maniera assolutamente completa ed esaustiva, sia per quel che riguarda gli ingredienti che le dosi precise di essi da usare nella spiegazione di ogni singolo passaggio della preparazione.

Inoltre ogni passaggio della ricetta nei ricettari moderni è anche accompagnato da foto illustrative in modo che ogni persona che la deve riprodurre possa in qualche modo avere un compito maggiormente facilitato.

I migliori siti per trovare ricette

le ricette di Star, le ricette di una delle eccellenze italiane

Oggi come abbiamo detto le ricette di qualsiasi piatto sono facilmente reperibili sull’infinita offerta presente sulla rete internet.

Sicuramente uno di quelli più professionali e maggiormente seguiti per reperire ricette è quello dell’azienda Star, società da decenni leader del settore dell’alimentazione e che dalla sua nascita è da sempre sinonimo di qualità, sicurezza e professionalità.

Il sito www.star.it/ricette/ permette a tutti i visitatori di trovare facilmente ogni tipo di ricetta, sia riguardante antipasti che primi,secondi e dolci, inoltre non sono presenti solamente le ricette cosiddette classiche, ma anche quelle che fanno riferimento ad un alimentazione vegetariana, o quelle adatte a un regime alimentare light e dietetico .

In questo modo nessuna preparazione di un piatto culinario sarà più un problema, infatto ogni singola ricetta presente sul sito della Star è spiegata ed illustrata nei minimi dettagli come ad esempio: il tempo di preparazione, quello di cottura, gli ingredienti necessari e la difficoltà della ricetta stessa.

Ricette veloci per ogni occasione

Ricette veloci e molto semplici da preparare

Oggi ormai capita spesso di non avere molto tempo da dedicare alla cucina, di conseguenza riuscire a creare dei piatti veloci da preparare e allo stesso tempo gustosi, diventa determinante.

Visitando il sito http://www.star.it/ è possibile prendere vari spunti, e quindi consultare un elenco di ricette veloci e semplici da realizzare, per ogni vostra occasione

Spaghetti alla nduja…non solo per gli amanti del piccante

Quando si sente parlare di nduja solitamente si attribuisce il termine “piccante” e spesso ciò può portare molte persone, che non amano il piccante, a non provare questo piatto tipico della Calabria, e di conseguenza non assaggiare un piatto che spesso risulta piu’ gusto che piccante.

La nduja nel corso del tempo ha subito un’evoluzione sempre maggiore, inizialmente risultava essere soltanto piccante e di conseguenza insapore, successivamente sono stati aggiunti degli aromi a questo cibo, che la rendono meno piccante però molto piu’ gustosa.

spaghetti-alla-chitarra-alla-nduia
Spaghetti alla nduja: Ingredienti per un piatto veloce

  • 350gr di spaghetti
  • 80 gr di nduja
  • 40gr olio d’oliva
  • 2g di brodo di carne
  • 40gr di grana padano
  • 10gr di prezzemolo
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1/2 cipolla

Spaghetti alla nduja: preparazione

Per preparare gli spaghetti alla nduja occorre davvero poco tempo, proprio per questo, questa pietanza, può essere classificata tra i piatti veloci.

Il primo passo, per preparare questo piatto veloce, è la scelta della nduja che deve essere molto accurata, in quanto è necessario trovare un tipo di nduja non molto piccante, per evitare che essa copra tutti i sapori.

Una volta scelta la nduja giusta è possibile iniziare la preparazione, prendendo una padella e dopo aver versato l’olio, far rosolare in essa l’aglio, la cipolla e un pò di brodo.

Quando l’aglio prendere il colore dorato, è possibile spegnere il fornello, e integrare la nduja facendola sciogliere nel composto stesso.

Nel frattempo cuocete gli spaghetti in acqua salata, e una volta pronti, integrare con la nduja appena preparata.
Una spolvera di grana e il piatto è pronto, facile rapido e davvero buonissimo.

Un secondo piatto di carne buono e semplice da realizzare, Manzo alla Stroganoff

Il secondo piatto di carne è sicuramente oggi tra i piu’ proposti nella cucina italiana, in quest’articolo verrà proposta una ricetta veloce e semplice da realizzare, il manzo allo Stroganoff.

Per quanto riguarda la storia di questa pietanza esistono due leggende.

La prima leggenda narra che questo piatto venne cucinato dal cuoco personale del conte russo Stroganoff, che era di origine francese, ed ebbe l’intuizione di aggiungere la panna acida al classico manzo per associare meglio i sapori.
La seconda leggenda narra che Stroganoff era un medico, che riusci’ a curare l’intossicazione da aringhe della zarina Maria, attraverso l’utilizzo di carne bovina, cipolla e panna acida.
La verità sull’origine di questo piatto è sicuramente difficile da capire, comunque sia il manzo alla Stroganoff risulta essere davvero molto appetitoso e semplice da preparare.

Manzo alla Stroganoff: Ingredienti

  • 500gr di cipolle
  • 500gr di funghi Champignon
  • 50gr di burro
  • 80gr di panna acida
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • 2 cucchiai di prezzemolo
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • 45ml di vodka
  • 50gr passata di pomodoro
  • Acqua q.b.
  • Farina q.b.
  • 1kg di polpa di manzo

Manzo alla Stroganoff: Preparazione

Per preparare questa ricetta veloce bisogna inizialmente tagliate in maniera molto fine la cipolla, i funghi e il manzo.
In una casseruola capiente mettere ad ammollo la cipolla, con 25gr di burro per circa 10/12 minuti.

Quando la cipolla diventa trasparente, aggiungere i funghi insieme al prezzemolo, e cuocere per altri 10 minuti, quindi salate e pepate.

In un’altra padella cuocete la carne infarinandola inizialmente, e cuocendola insieme ad un filo di olio d’oliva e il restante burro, al momento che la carne inizia a rosolare sfumate con della vodka.

Aggiustate di sale e di pepe, e aggiungere la carne al composto preparato in precedenza e fare cuocere il tutto per altri 10 minuti aggiungendo la panna acida e il pomodoro.

Continuare a mescolare fin quando la panna non si è perfettamente amalgamata, e servire ben calda.

Ricette dietetiche: gusto e leggerezza in cucina

Unire gusto e leggerezza in cucina si può?

Certo che si può, chi l’ha detto che il buon cibo debba essere pieno zeppo di grassi e kcal.

Da sempre chef e food blogger hanno cercato un metodo efficace per mangiare con gusto senza mettere a repentaglio la linea. La bilancia è sempre lì che osserva impietosa.
Numerose ricette dietetiche e gustose sono state elaborate da chef/nutrizionisti e risolvono il dubbio di molti.

Continua a leggere Ricette dietetiche: gusto e leggerezza in cucina

Ricette vegetariane: quando la salute è a tavola

La cucina italiana è una delle più servite nei ristoranti di tutto il globo, tanto che la CNN l’ha collocata al primo posto tra le più amate del mondo; negli ultimi anni però, per scelte etiche, ambientali, oppure salutistiche, sono sempre più gli italiani che decidono di cambiare le proprie scelte alimentari e si orientano verso una cucina più “verde”: quella vegetariana.

Oramai è scientificamente provato che eliminare, o quantomeno ridurre, la quantità di proteine animali nelle proprie abitudini alimentari aiuta a vivere meglio e previene l’insorgere di numerose patologie.
Questo tipo di alimentazione, infatti, è ricca di tutte le sostanze nutritive di cui il nostro corpo ha bisogno e strizza l’occhio alla salute, senza rinunciare al gusto dei genuini piatti della nostra penisola.

Perché cucinare ricette vegetariane

buonissime ricette vegetariane su salepepe.itSe provate a guardare con occhi diversi la dieta mediterranea vi accorgerete che, anche eliminando carne e pesce, potrete trovare moltissime ricette vegetariane, che sapranno soddisfare persino i palati più difficili. Cereali, legumi, frutta e verdura la fanno da padrone; uova, latte e derivati potranno essere integrati se non avete aderito al regime vegano.

In un Paese dove le materie prime sono invidiate in tutto il mondo, la tradizione vanta, da Nord a Sud, una grande varietà di piatti tipici che non prevedono l’utilizzo di carne e pesce, basti pensare ai famosissimi spaghetti cacio e pepe, ai gustosi cannelloni ricotta e spinaci, alle saporite zuppe di legumi e cereali toscane, alle vellutate che possiamo cucinare con la verdura di stagione. Se ci fossero dei dubbi sui secondi basterà assaporare le tante torte salate regionali, le parmigiane con melanzane, peperoni, carciofi, zucchine, per non parlare poi dell’infinita lista di contorni che abbiamo a disposizione!

E le ricette vegetariane internazionali?

Nel caso in cui non vi voleste proprio accontentare sono entrati oramai nell’uso comune il tofu e il seitan. Si tratta di alimenti dalla tradizione millenaria, i monaci giapponesi preparavano gustosi arrosti vegetali già nel XV secolo. Oramai è possibile trovare questi preparati per ricette vegetariane quasi in ogni supermercato, sotto forma di polpette, cotolette, spezzatino, ma se preferite potrete cimentarvi nell’auto produzione del seitan. Avendo un sapore neutro e decisamente versatile, si trattano come cucinereste la carne, ma la differenza consiste nel fatto che questi alimenti sono sani, senza grassi e colesterolo, ma con un elevato valore proteico.

Gli italiani che hanno scelto questo modo di vivere la tavola sono sempre più numerosi, si stima che ad oggi siano più di quattro milioni, ma non pensiamo che sia solo una questione di moda; molti personaggi che hanno fatto la storia del nostro Paese avevano già intrapreso questo cammino, tra loro anche Leonardo da Vinci, che ha vissuto tutta la sua vita da adulto adottando la salutare scelta vegetariana.

Ristorante Miami Beach: bontà italiana

Arrivati nel cuore della Florida potete combattere da subito la nostaglia del belpaese con una succulenta cena nel ristorante Miami Beach che non tradirà le vostre aspettative di bontà e gusto al 100% italiano.

Il ristorante Miami Beach di Piccola Cucina si trova nella Espanola Way, il famoso quartiere che un tempo era stato concepito come villaggio spagnolo, ed in cui ancora oggi perdurano le influenze del mondo ispanico ed italiano.

Questa strada, famosa negli anni ‘30 per la Rumba, ora si caratterizza per la presenza di numerose gallerie d’arte e tanti profumi di cucina spagnola ed italiana, essendo divenuto poi negli anni il punto di ritrovo degli emigrati italiani.

In questa cornice fantastica si insedia il terzo ristorante Miami Beach della catena di Piccola Cucina group, che elabora piatti della tradizione italiana arricchiti di particolari esotici ed innovativi.

L’esperienza internazionale dello chef e la sua voglia ed abilità nella sperimentazione culinaria hanno dato vita ad un menu che affascina e stupisce ogni palato e sa far rivivere in modo vivido i sapori italiani con un tocco di originalità.

La sicurezza di non imbattersi in locali che propongono menu turistici indegni a rappresentare l’arte della cucina italiana spicca subito nel ristorante Miami Beach, già dopo aver visionato l’elenco delle pietanze.

Inoltre altro elemento che non dà scampo a dubbi su quest’ultimo punto è la provenienza siciliana del cuoco, Philippe Guardione, che osanna le sue origini con proposte che richiamano la cucina tipica sicula, ricca di sapori forti ed unici.

La gola sarà soddisfatta anche nel suo lato dolce con prelibatezze e leccornie, quali i cannoli siciliani, le cassate e tante altre irresistibile tentazioni.

Nel ristorante Miami Beach trovate profumi inconfondibili italiani ed un’atmosfera unica e rilassante, l’unica alternativa per passare una serata di gusto e per ambientarvi al meglio nella grandiosa e magnifica Miami.