La copertura Telecom abbraccia la maggior parte del territorio italiano

Telecom dalle origini ad oggi

Telecom opera nel settore delle telecomunicazioni fin dal 1994 ed è attiva in Italia e in alcuni paesi stranieri mediante l’offerta di numerosi servizi di telefonia fissa, cellulare, Tv via cavo e connessione internet.

In Italia, Telecom opera con il marchio Tim (espressamente dedicato ai privati) e “Tim Impresa Semplice” (rivolto invece al settore business).

Il 13 gennaio del 2016 il gruppo Telecom ha mutato il nome in Tim ed ha aggiornato buona parte delle offerte presenti nel listino. Oggi TIM propone interessantissime soluzioni all inclusive con ADSL (o fibra), linea voce e bundle minuti per smartphone.

Telecom e la fibra ottica

La rete nazionale in fibra ottica si sta espandendo sempre più grazie agli investimenti apportati sia dagli operatori che dagli enti pubblici.

Anche la copertura Telecom sta man mano avanzando grazie ad infrastrutture sempre più capillari e ad investimenti volti alla diffusione sensibile della fibra ottica, ma anche della più comune linea ADSL.

A tal proposito, Telecom è una delle aziende più impegnate in questo senso, cosicché un numero crescente di privati ed imprese possono contare sui numerosi servizi offerti da uno degli operatori che più di tutti si è attivato nel migliorare le performance delle proprie connessioni internet. fibra-ottica

Ovviamente, prima di fidelizzarsi a Telecom, così come a qualsiasi altro operatore attivo in questo campo, è sempre opportuno verificare la copertura Telecom, che oggi raggiunge un elevatissimo numero di comuni ed abitazioni.

Al momento, la fibra ottica di Telecom raggiunge 308 municipalità assicurando, nel caso fosse presente anche la moderna tecnologia FTTCab (Fiber to the cabinet), connessioni prossime ai 50 Mbps in fase di download.

In quel di Milano, invece, è disponibile anche la tecnologia denominata Fiber to the home, uno speciale collegamento che raggiunge l’abitazione del richiedente e che porta la connessione fino ad un massimo di 100 Mbps in download. Con entrambe le soluzioni appena suggerite, la velocità di upload si assesta sui 10 Mbps nominali.

Come faccio a verificare se la mia zona di residenza gode della copertura Telecom?

Il miglior modo per accertarsi del fatto che la propria zona ricada sotto la copertura Telecom è consultare il servizio dedicato Test ADSL offerto da SoS Tariffe, che dà la possibilità di conoscere la disponibilità della rete in fibra ottica Telecom all’interno della propria municipalità.

I siti specializzati che offrono la verifica della copertura Telecom e di altri provider internet sono sempre più numerosi e del tutto affidabili. Come detto, la copertura Telecom per la fibra ottica riguarda una porzione abbastanza limitata di comuni, nonostante l’ampliamento della rete in fibra sia uno dei punti fermi sui quali l’azienda sta lavorando.

Per verificare la copertura Telecom per le linee ADSL e 4G è possibile consultare anche il portale ufficiale dell’azienda e cliccare sulla voce verifica copertura Telecom 4G, Fibra e ADSL.

Dopo aver effettuato l’accesso alla sezione dedicata bisognerà selezionare la provincia nella quale si risiede, il comune e digitare l’indirizzo della propria abitazione. Dopo aver inserito il codice sicurezza, sarà necessario premere sul pulsante “Verifica”.

Guerre Stellari: l’attesa dell’ultimo film della saga

La saga di Guerre Stellari

Quanti e quali sono i film della saga di Star Wars.

Guerre Stellari – anche conosciuta come Star Wars dal titolo in originale in inglese – è una saga cinematografica di genere fantascientifico nata dalla fantasia di George Lucas.

Continua a leggere Guerre Stellari: l’attesa dell’ultimo film della saga

Il top del cinema internazionale al Festival di Venezia 2016

Programma e giuria della 73esima edizione del Festival

Il Festival, organizzato anche quest’anno dalla famosa Biennale di Venezia, è iniziato al Lido di Venezia il 31 agosto.

Direttore della manifestazione è ancora una volta il critico Alberto Barbera, subentrato a Marco Muller nel 2011. L’elenco dei film in concorso alla manifestazione è stato scelto a Roma a fine luglio durante la conferenza stampa di presentazione dell’evento.

Fra le figure di spicco della giuria di questo Festival vi è il regista britannico Sam Mendes, presidente della sezione ufficiale. Sam Mendes, nato come regista teatrale, si lancia nel mondo del cinema a 34 anni nel 1999, quando dirige il film American Beauty con Kevin Spacey.

L’esordio sul grande schermo frutterà a Mendes il Premio Oscar nel 2000 per la miglior regia e tanti altri premi alla pellicola.

Fra i volti noti nella giuria c’è anche Giancarlo de Cataldo, magistrato e scrittore originario di Taranto, autore del libro Romanzo Criminale, da cui è stata tratta una famosa serie tv diretta da Stefano Sollima. Nella sezione Premio Luigi de Laurentiis spicca il nome del presidente Kim Rossi Stuart, presente ma fuori concorso con il suo film Tommaso alla Mostra 2016.

73esima edizione del Festival di Venezia; i candidati

Varie star e 20 film sono approdati al Festival di Venezia 2016. Fra i volti noti del cinema internazionale, si è presentato al Lido l’attore Michael Fassbender, impegnato nel film in concorso La luce sugli oceani insieme alla compagna Alicia Vikander.

L’attore irlandese, che è stato nel cast di alcuni film di successo come 300, Bastardi senza gloria e non ultimo Steve Jobs, è stato acclamato dalla folla sul red carpet, dove si è presentato proprio insieme alla collega e compagna Vikander. In concorso al festival di Venezia 2016 anche l’attrice Natalie Portman, che ha interpretato Jacqueline Kennedy nel film Jackie.

La Portman, 35 anni, è reduce da un Oscar nel 2011 come miglior attrice nel film Il cigno nero e si avvia ad una nuova candidatura all’edizione 2017 degli Academy nella stessa categoria. La diva americana è stata, molto probabilmente, la figura più attesa dell’evento, a cui si è presentata peraltro con il pancione in attesa del suo secondogenito. 05-05-2015-festival_di_venezia

Non solo cinema recente, però, al 73esimo Festival: a Venezia è giunto anche il mito francese del grande schermo Jean-Paul Belmondo. Belmondo, 83 anni, è ricordato in Italia per le interpretazioni nel film La ciociara di Vittorio De Sica e Mare Matto insieme a Gina Lollobrigida.

La giuria gli ha conferito il Leone d’oro alla carriera, e l’attore si è dichiarato molto soddisfatto ed un grande appassionato del cinema italiano. Fra i protagonisti italiani dell’evento c’è il regista Paolo Sorrentino, che ha presentato fuori concorso la sua nuova opera The Young Pope con Jude Law.

Premi principali del Festival di Venezia 2016

Il Leone d’Oro per il miglior film della mostra cinematografica di quest’anno va a The Woman who left, pellicola diretta dall’esperto regista filippino Lav Diaz.

Nella cerimonia presieduta da Sonia Bergamasco, The woman who left ha conquistato il premio più importante e si candida, perciò, anche a presentarsi ai prossimi Oscar nella categoria miglior film straniero. L’attrice statunitense Emma Stone, già candidata ad un Oscar in Birdman, vince la Coppa Volpi per la miglior interpretazione femminile in La La Land, superando dunque la favorita Natalie Portman.

Premiata come miglior prova maschile quella di Oscar Martinez, attore argentino che ha recitato in El Ciudadano Ilustre.

Nella sezione Orizzonti delle nuove proposte, il premio va a Liberami, film di Federica di Giacomo. Da citare anche il Leone d’argento per la miglior regia, che va a Amat Escalante per La Region Salvaje e a Andrei Konchalovsky in Paradise.

Fonte: http://cinema.sky.it/cinema/festival-venezia.html

Arriva Wayward Pines 2: 4 buoni motivi per vederla

Tra le serie televisive che negli ultimi due anni hanno ottenuto ottimi riscontri da critica e pubblico vi è senza dubbio Wayward Pines.

Wayward Pines 2, ovvero la seconda annata di questa serie televisiva è da poco arrivata anche in Italia e le premesse per un altro ciclo di episodi di altissimo livello qualitativo sembrano davvero esserci tutti. Continua a leggere Arriva Wayward Pines 2: 4 buoni motivi per vederla

Squadra antimafia: tutto il bello della fiction italiana

Squadra antimafia: il coraggio della fiction italiana

Squadra antimafia″ è sicuramente una delle fiction italiane più longeve e più amate dal pubblico televisivo: la sua storia inizia nel 2009 quando Pietro Valsecchi, celebre produttore cinematografico di ″Un eroe borghese″, ″Testimone a rischio″, ″Cado dalle nubi″, ″Che bella giornata″ e di ″Sole a catinelle″, ebbe l’idea di dare vita ad una serie incentrata attorno alla lotta senza quartiere messa in atto dalle forze della legalità contro la mafia siciliana nella Palermo dei giorni nostri.

Appare subito evidente che questa produzione non sia affatto simile a quelle che l’hanno preceduta: ″Squadra antimafia″ si distingue per la puntualità degli eventi narrati e per l’attenta caratterizzazione dei personaggi, tanto positivi quanto negativi.

Questa peculiarità è stata, senza dubbio alcuno, notata anche dal pubblico: per questo, anno dopo anno e puntata dopo puntata, questo telefilm continua a mietere successi e ad incrementare il numero dei suoi seguaci. Caso quasi unico nei palinsesti televisivi italiani, infatti, questa fiction è in video da ben sette stagioni: il suo appeal non ha nessuna intenzione di venir meno.

Claudia Mares: una donna di legge

Protagonista assoluta di ″Squadra antimafia″ è Claudia Mares, affascinante poliziotta che ha deciso di dedicare la sua intera esistenza alla lotta contro la criminalità.

Durante la sua giovinezza professionale, Claudia ha lavorato proprio in Sicilia come agente di scorta; per il meritato avanzamento della sua carriera, però, già da molti anni si è trovata ad essere trasferita a Roma dove è riuscita faticosamente a diventare vice questore della mobile della capitale. Il suo cuore, però, la vuole riportare dove c’è più bisogno del suo intervento e della sua professionalità: per questo, quando le viene proposto di tornare nel capoluogo siciliano dopo la morte di un suo collega, la Mares non ha dubbio alcuno e decide di dare inizio a questa nuova avventura della sua carriera.

Ovviamente, il clima che si respira a Palermo è ben diverso da quello che a cui si era abituata a Roma. Inizialmente, infatti, i suoi uomini stentano a prendere ordini da lei: ritengono che sia poco titolata per la delicata missione cui deve prendere parte.

Inoltre, non sono affatto abituati a sottostare al comando di una donna: per la loro arretrata mentalità è davvero inaccettabile. Claudia Mares, però, è una tosta: cedere a questo comportamento poco edificante non rientra tra le possibilità. In poco tempo riesce a dimostrare a tutti quanto sia capace e quanto sia determinata.

I suoi uomini sono costretti a ricredersi e ad accettarla come leader indiscusso e rispettato della squadra antimafia. Purtroppo per lei, però, la sua vita sentimentale non è all’altezza di quella professionale: la donna sfoga tra le mura domestiche tutta la fragilità che non può esprimere durante le ore di lavoro. Inoltre, a causa del suo pericoloso mestiere, spesso le persone che le sono vicine sono sottoposte a pericoli e a rischi che mettono in discussione la loro stessa sicurezza personale.

Simona Cavallari: bellezza intensa e spiccato talento

Se Claudia Mares è un personaggio così affascinante, bisogna riconoscere un grande merito all’attrice che la interpreta. Si tratta di Simona Cavallari, artista romana classe 1971: è, senza dubbio alcuno, uno dei volti più intensi e carichi di talento della sua generazione.

La sua brillante carriera ha avuto inizio nel lontano 1985 quando, giovanissima, ha ottenuto il suo primo ruolo da protagonista in ″Pizza Connection″, film di Damiano Damiani che, casualmente, trattava tematiche legate al mondo mafioso. Da quel momento in poi, la bella attrice ha dato prova del suo valore con alcuni dei registi più quotati del nostro panorama cinematografico e televisivo. Nel 1994, per esempio, Stefania recita in ″Il sogno della farfalla″, celebre pellicola diretta da Marco Bellocchio.

Notevole, inoltre, la sua partecipazione a ″Prima del tramonto″ di Stefano Incerti: per molti è la sua miglior interpretazione.

Ovviamente, l’attrice ha regalato anche al pubblico televisivo indimenticabili prove recitative: nel corso degli anni la Cavallari ha preso parte ad alcune importanti fiction come, per esempio, ″Il prezzo della vita″, ″Angelo nero″, Una squadra-antimafiadonna per amico″, ″Sospetti″, ″Il commissario Montalbano″ ed ″Il capo dei capi″.

Rosy Abate: una donna di mafia

Rosalia Abate nasce in una delle famiglie mafiose più importanti di tutta Palermo: la sua esistenza è legata a doppio filo con quella della poliziotta Claudia Mares.

Quando era piccola, infatti, Rosaria è caduta assieme ai suoi genitori in un sanguinoso attentato organizzato da una famiglia rivale. Suo padre e sua madre persero la vita proprio in quel frangente; la piccola Rosaria, invece, riuscì a salvarsi grazie all’intervento della coraggiosa poliziotta, restando però orfana.

Se da bambina, Rosy ha sviluppato un vero e proprio odio per la mafia e ha cercato di cambiare vita trasferendosi negli Stati Uniti, con l’età adulta ritrova le radici della sua famiglia e decide di occupare il posto che i suoi genitori avevano immaginato per lei.

Col trascorrere del tempo, ″Squadra antimafia″ ci mostra come Rosaria sia sempre più assetata di potere e di guerra: grazie alla sua determinazione riesce ad assurgere ai vertici di Cosa Nostra, nonostante i molti non apprezzino che sia una donna ad assumere questo cruciale ruolo.

Appare evidente come la giovane mafiosa sia la controparte criminale di Claudia Mares: tutte e due hanno deciso di dare il meglio nella loro professione, anche se, nel caso di Rosalia, la scelta effettuata è stata quella sbagliata.

Le migliori offerte Vodafone casa

Le offerte Vodafone casa

Nato come operatore specializzato nella telefonia mobile, oggi Vodafone è uno dei più importanti gestori telefonici italiani, in grado di offrire interessanti prodotti anche nella telefonia fissa, per casa e per aziende, in ADSL e in fibra ottica.

Le offerte dalla Vodafone sono spesso legate a particolari periodi promozionali, che permettono di usufruire di condizioni molto vantaggiose in particolare per le promozioni residenziali.

Naturalmente, come per qualsiasi operatore telefonico, è sempre consigliabile consultare il sito del gestore, per avere una serie di informazioni e garanzie, in primis sulla copertura dalla rete (in ADSL o in fibra ottica) della Vodafone. Solo in questo caso, infatti, si potrà approfittare delle innumerevoli offerte Vodafone casa che vengono proposte regolarmente dal gestore.

Anche per quanto riguarda la scelta delle offerte è sempre consigliato un controllo accurato sia dei periodi della durata della promozione che dei costi di attivazione e soprattutto delle reali necessità che si hanno della rete stessa.

Le offerte Super di Vodafone

Tra le promozioni più interessanti di Vodafone casa vi sono le tariffe Super, che offrono interessanti possibilità di connessione sia con l’ADSL che con la Fibra Ottica.
Per quanto riguarda l’ADSL, la promozione Super di Vodafone casa offre la possibilità di connettersi senza limiti a 20 Mega in download e ad 1 Mega in upload pagando un canone di 25 euro ogni 4 settimane. Dopo un anno, ossia dopo 12 rinnovi, il canone passerà da 25 a 29 euro, sempre ogni 4 settimane. L’offerta prevede un costo di attivazione pari a 4 euro al mese, che comprende il costo del modem.

La promozione garantisce anche la possibilità di effettuare telefonate a tutti i numeri di telefonia fissa italiani ad un costo di 19 euro, indipendentemente dalla durata della telefonata. Gratuite, invece, le chiamate sui numeri mobili nazionali e sui fissi dell’Europa occidentale rientranti nella zona 1 nonché sui numeri americani e canadesi.

Molto simili le condizioni della promozione Super per quanti scelgono la Fibra Ottica: il costo di attivazione è, tuttavia, di 5 euro ogni 4 settimane ma permette anche di usufruire di interessanti opzioni aggiuntive, tra cui 6 mesi in omaggio di tv tramite il servizio di streaming online Netflix. Vodafone-logo

L’offerta Super non presenta quest’unica veste: il cliente, infatti, a seconda delle proprie necessità di collegamento e di comunicazione, può optare per il piano Super ADSL Family o Super Fibra Family, che prevedono formulazioni tariffarie e opzioni maggiormente convenienti per quanti fanno un uso della rete più consistente, avendo più terminali e smartphone che accedono ad internet.

ADSL o fibra ottica?

Le offerte Vodafone casa sono sempre realizzate nella doppia veste, dell’ADSL e della fibra ottica, anche se non sempre questi servizi riescono a raggiungere tutte le località.

Se da un lato, infatti, l’ADSL copre la maggior parte del territorio italiano, la fibra è presente soprattutto nelle principali città metropolitane.

Per questo motivo, prima di selezionare un’offerta Vodafone casa di un tipo o dell’altro, è necessario richiedere al gestore, tramite il suo sito internet www.vodafone.it, la copertura dell’area di interesse.

Nomination Oscar, le candidature più importanti dell’edizione 2016

La Notte degli Oscar appassiona tutti i patiti del mondo del cinema da 87 anni grazie ad una lunga serie di protagonisti provenienti da tutti i settori cinematografici.

Dagli attori ai registi, dagli sceneggiatori ai musicisti, le nomination Oscar riguardano ogni campo e consentono a tutto quello che gravita intorno al grande schermo di poter ottenere riconoscimenti molto ambiti.

Ecco le candidature più importanti dell’attesa edizione del 2016, che si terrà il prossimo 28 febbraio.

La serata degli Oscar, una manifestazione dal fascino intatto

Come già accennato in precedenza, la Notte degli Oscar affascina da poco meno di un secolo grazie ad una lunga sequenza di storie intriganti e protagonisti di alto livello. Si tratta del riconoscimento cinematografico più amato in assoluto e desiderato da qualsiasi attore, dal più famoso al meno celebrato.

I premi vengono conferiti dall’Academy, una giuria costituita da oltre 6000 membri e che raccoglie ogni singola disciplina del grande schermo. Diverse vicende entusiasmanti hanno caratterizzato nel corso dei decenni tale serata, come ad esempio la vittoria di Charlie Chaplin nel 1972 e la sua conseguente improvvisazione di una scena cardine de La febbre dell’oro.

Inoltre, in molti si ricordano il bacio tra Halle Berry e Adrien Brody o Federico Felini che chiese a sua moglie, Giulietta Masina, di non mostrare la propria commozione in pubblico.

Straordinario è anche il siparietto portato avanti da Roberto Benigni, che dopo aver vinto il premio per il Miglior film straniero per La vita è bella ha camminato sulle teste degli spettatori.

Quest’anno, la Notte degli Oscar sarà condotta dal noto attore Chris Rock e sarà trasmessa da oltre 200 Paesi in giro per il pianeta. Adesso, è giunto di analizzare le nomination Oscar 2016 con tutti i possibili scenari che potranno profilarsi.

Le nomination Oscar 2016 riguardanti i film, gli attori protagonisti e i registi

Come ogni anno, tutto il mondo è in trepidante attesa di sapere chi si aggiudicherà le ambite statuette. Ovviamente, il premio di maggiore prestigio è quello per il Miglior film in assoluto, con ben otto candidature tutte di alto livello e capaci di attrarre una grotta fetta di pubblico. oscar-2016-2

Il titolo che raccoglie la maggior parte dei favori del pronostico è senza ombra di dubbio Revenant – Il Redivivo, diretto dall’apprezzatissimo regista spagnolo Alejandro González Iñárritu e con ben dodici nomination Oscar 2016 ricevute dall’Academy.

La vera concorrenza potrebbe arrivare da Il caso Spotlight, di Tom McCarthy e pronto a far discutere per le sue tematiche abbastanza scottanti. Qualche piccola chance rimane a Mad Max: Fury Road di George Miller, mentre c’è poco da fare per le altre pellicole: La grande scommessa (Adam McKay), Il ponte delle spie (Steven Spielberg), Sopravvissuto – The Martian (Ridley Scott), Brooklyn (John Crowley) e Room (Lenny Abrahamson).

Per quanto riguarda il riconoscimento come Miglior attore protagonista, questa sembra davvero la volta buona per Leonardo DiCaprio. Alla sua quinta nomination, l’ex star di Titanic si è superato in Revenant – Redivivo.

Per Michael Fassbender (Steve Jobs), Eddie Redmayne (The Danish Girl), Matt Damon (Sopravvissuto – The Martian) e Dryan Cranston (L’ultima parola), le opportunità sono ben poche. Brian Larson è invece la grande favorita per il premio di Miglior attrice protagonista grazie a Room.

La sua avversaria sembra Saoirse Ronan per Brooklyn, mentre poche sono le speranze per Cate Blanchett (Carol), Charlotte Rampling (45 Years) e Jennifer Lawrence (Joy).

Per il premio come Miglior regista, la sfida è tra Alejandro González Iñárritu (Revenant – Redivivo) e George Miller (Mad Max: Fury Road). Seguono a debita distanza Thomas McCarthy (Il caso Spotlight), Adam McKay (La grande scommessa) e Lenny Abrahamson (Room).

Una rapida occhiata alle altre candidature di spicco agli Oscar

Le nomination Oscar hanno a che fare con una lunga serie di premi potenziali. Ad esempio, il riconoscimento come Miglior attore non protagonista dovrebbe andare a Sylvester Stallone, tornato a vestire i panni di Rocky Balboa nel settimo capitolo Creed. Oscar-2016-i-favoriti

Poche possibilità per Mark Rylance (Il ponte delle spie), Mark Ruffalo (Il caso Spotlight), Christian Bale (La grande scommessa) e Tom Hardy (Revenant). Tra le donne, le più papabili appaiono Alicia Vikander (The Danish Girl) e Rooney Mara (Carol). Le altre candidate sono Kate Winslet (Steve Jobs), Jennifer Jason Leigh (The Hateful Eight) e Rachel McAdams (Il caso Spotlight). Tra i Migliori film stranieri, l’ungherese Il figlio di Saul sembra farsi preferire rispetto a Mustang (Francia), A War (Danimarca), El abrazo de la serpiente (Colombia) e Theeb (Giordania).

Tra tante sfide, un riconoscimento sembra già assegnato: quello per il Miglior film di animazione ad Inside Out. Gli altri quattro titoli in concorso sono Anomalisa, Il bambino che scoprì il mondo, Shaun vita da pecora – Il film e Quando c’era Marnie.

Ennio Morricone ha più di una chance per vincere il premio della Miglior colonna sonora per The Hateful Eight, mentre tra le Migliori canzoni si vedono i prestigiosi nomi di Lady Gaga e Sam Smith, sfidati da David Lang in Youth – La giovinezza, diretto da Paolo Sorrentino.

Chi ha ricevuto più nomination e Premi Oscar nella storia

Nella storia del concorso, i titoli cinematografici che hanno conquistato più nomination, 14, sono Titanic (11 vittorie) ed Eva contro Eva (“solo” 6 riconoscimenti). Tre sono anche i film che hanno conquistato 11 Oscar raggiungendo il record: Il signore degli anelli – Il ritorno del re (su 11), Ben Hur (su 12) e Titanic (su 14).

Curiose invece le vicende di Due vite una svolta e Il colore viola: nonostante 11 nomination Oscar, non hanno vinto neanche una statuetta. Per quanto riguarda gli attori, i primati sono detenuti da Meryl Streep tra le donne (19 nomination) e Jack Nicholson tra gli uomini (12).

Katharine Kepburn domina la classifica del maggior numero di premi tra gli attori in generale con quattro riconoscimenti.

Bette Davis e Greer Garson hanno conquistato ben cinque nomination consecutive. Infine, Walt Disney è la persona che ha conquistato più candidature in assoluto: ben 59 nomination Oscar, con 26 premi conseguiti.

House of cards serie tv: 3 stagioni davvero intense

Vari generi racchiusi in una serie televisiva:

Drammatico, thriller e politico, questi i generi di House of cards serie tv.

Nel 2013 un’altra serie tv entra nel grande panorama americano, in Italia invece è arrivata solo l’anno successivo, prima sulle reti a pagamento della piattaforma Sky e poi sulle emittenti dove non sono previsti pagamenti.

Finora sono state programmate 3 stagioni, chiusesi quasi un anno fa, precisamente nel mese di Aprile, ma si parla già di una quarta sempre con lo stesso numero di episodi, vale a dire 13.

Questa quarta stagione dovrebbe debuttare negli Stati Uniti d’America proprio quest’anno mentre in Italia ci sarà da attendere un pò di più. Si parla del mese di marzo per quanto riguarda la diretta su Sky Atlantic, da ricordare che le puntate finora realizzate sono state 39 dove ognuna ha avuto una durata media di circa 50-55 minuti.

Personaggi e trama di House of cards serie tv:

Gli intrighi del potere che hanno incuriosito tanti telespettatori.

Questa serie televisiva ha suscitato in telespettatori da tutto il mondo tanta curiosità ed ogni puntata avevo un grosso seguito, aumentando così la percentuale di share.

Tra i vari protagonisti di House of cards serie tv troviamo attori che sono conosciuti anche per le loro interpretazioni in film di successo. Essi sono: Kevin Spacey nei panni del deputato Frank Underwood e Robin Wright, ex moglie dell’attore Sean Penn, nei panni della moglie del deputato, Claire, oltre loro due c’è anche la giovane Kate Mara nei panni della giornalista Zoe Barnes.

Ovviamente a riempire il cast di questa serie ci sono moltissimi altri attori ed attrici, perchè per formare un cast di una serie è molto diverso da quello di un film.diretta su Sky Atlantic house of cards, la serie tv

Per quanto riguarda invece la trama essa riguarda proprio il deputato Frank Underwood che è il capogruppo del partito Democratico.

Egli ha fatto si che Garrett Walker vincesse le elezioni per diventare l’ennesimo presidente degli Stati Uniti d’America, grazie alla sua campagna elettorale di altissimo livello.

Il presidente Walker però, una volta salito al successo non premia l’uomo come Segretario di Stato, così Frank decide che deve vendicarsi di questo affronto.

Per riuscire però in questa impresa, il deputato non deve farsi scrupoli e così si vengono a creare alleanze, soprattutto con la moglie Claire e con l’aiuto della giornalista Zoe Barnes, si avvierà così un turbinio di menzogne ed inganni, nella speranza di ottenere quello che gli è stato ingiustamente tolto.

Notizie importanti su House of cards serie tv:

Altre cose da sapere su questa realizzazione americana.

Tramite il sito web http://skyatlantic.sky.it/skyatlantic/news/house_of_cards.html è possibile poi avere informazioni su questa serie tv americana, che dà notizie in merito anche alla quarta stagione che a breve prenderà il via.

Si avrà modo di poter vedere in anteprima le immagini riguardanti il primo episodio della stagione numero 4, non mancherà nemmeno il trailer ed altri video che potranno dare così un’ulteriore idea di cosa ci si aspetta. Per chi poi non dovesse ricordare bene dove si è conclusa la terza stagione, ci sarà una sezione apposita dove andare a rivedere alcune immagini che non faranno altro che risvegliare la memoria dell’internauta di turno.

La location utilizzata per la realizzazione di tale episodi è stata il Maryland, precisamente nella contea di Hardford, altre informazioni riguardanti questa serie tv americana riguardano le nomination ricevute in diverse competizioni. Tra di esse ci sono i famosi Golden Globe, dove è stata premiata la categoria Miglio attrice, premio che è andato a Robin Wright, ma anche altre categorie sono entrate in lizza senza pero vincere alcun premio.

Anche la critica ha commentato la struttura di House of cards serie tv gli intrighi del potere, per lo più sono stati pareri alquanto positivi.