studiare le analisi forex

Analisi fondamentale nel forex, vediamo i dati

Chi per la prima volta entra nel mondo del forex può sentirsi a disagio con il lessico con cui deve confrontarsi, in quanto vi sono molti concetti da valutare, tra questi l’analisi fondamentale nel forex. Di cosa si tratta?

L’analisi fondamentale nel forex

Di cosa si tratta e a cosa serve

L’analisi fondamentale è lo studio dei fattori che influenzano l’andamento di un indice e nel caso del forex influenzano il valore di una valuta. In realtà si tratta di dati macroeconomici che quotidianamente entrano nei telegiornali e quindi accessibili a tutti, che occorre però tradurre in strategia forex.

Per capire il ruolo dell’analisi fondamentale nel forex basti pensare che le valute sono la moneta legale circolante in un determinato periodo storico all’interno di uno o più Paesi.

Essa, oltre ad essere la moneta comunemente usata per gli acquisti, è anche la valuta utilizzata per importazioni, esportazioni, scambi commerciali tra Stati. Proprio per questo il suo valore varia, anche più volte nell’arco di una giornata, in base a diversi fattori. Solo sinteticamente si può dire che il valore di una valuta aumenta all’aumentare della domanda e al diminuire dell’offerta e, al contrario, diminuisce all’aumentare dell’offerta e al calare della domanda.

Ciò che è fondamentale è capire cosa può determinare un aumento o una diminuzione di domanda ed offerta. L’analisi fondamentale nel forex serve a prevedere i movimenti di tali fattori in relazione a tali accadimenti e di conseguenza di fare investimenti finanziari mirati e con una riduzione del rischio rispetto a scelte di investimento dettate dal caso.

I dati

Cosa rientra nell’analisi fondamentale nel forex

Per avere un’accurata analisi fondamentale nel forex è necessario tenere in considerazione diversi fattori, tra questi non si può ignorare il tasso di interesse.

Un tasso di interesse basso su una determinata moneta, ad esempio, porta ad un aumento della domanda e quindi ad una rivalutazione monetaria. Il tasso di interesse è, a sua volta, determinato dalle decisioni della Banca Centrale del Paese di riferimento.

Rientra nell’analisi fondamentale del forex anche il PIL, Prodotto Interno Lordo, sigla che indica il valore monetario di beni e servizi prodotti in uno Stato.

Il PIL determina il livello di ricchezza di un Paese in relazione alla produzione che genera sia domanda interna sia esportazioni. Altro dato da considerare è l’inflazione, la domanda interna e gli indici occupazionali, ma anche le scorte dei grossisti e delle imprese, i redditi delle famiglie e quindi la loro capacità di domanda. Entrano nell’analisi fondamentale nel forex anche i dati relativi alla politica fiscale di un determinato Stato e l’indice di fiducia dei consumatori.

studiare le analisi forex
Effetti

L’analisi fondamentale nel forex elimina il rischio?

L’analisi fondamentale nel forex non serve ad eliminare il rischio per i trader, ma serve a ridurne gli effetti grazie alla possibilità di prevedere quali movimenti del valore delle valute sono maggiormente probabili.

Questo dato deve essere connesso comunque al fatto che nel forex si agisce per coppie di valute e quindi questi dati devono essere riferiti alla coppia, ad esempio euro-dollaro, e ciò rende necessaria un’analisi “comparata”. Non finiscono qui i rischi perché i numerosi dati macro-economici coinvolti possono confondere il trader e portare previsioni errate.

Fonte: FXGM, Forex e Trading Online

Tariffe Wimax competitive per ADSL e voce

Tra le tante possibilità che oggi si presentano a chi deve scegliere la propria linea ADSL, una fra tutte spicca per unicità e qualità: Aria ADSL.

Aria ADSL di Aria SPA sfrutta la nuova tecnologia WiMax, una connessione a banda larga che non necessita dell’ausilio di fili (wireless) in grado di raggiungere anche zone morfologicamente svantaggiate come zone rurali o metropolitane, garantendo allo stesso tempo un’elevata qualità attraverso un sistema dai riconosciuti standard di sicurezza.

Aria SPA presenta tre diverse nuove offerte, che vanno incontro alle esigenze personali sia di chi desidera una soluzione efficiente, economica, ma non troppo complessa per l’utilizzo della rete in casa, sia per chi ha invece bisogno di opzioni convenienti che comprendano anche tariffe migliori verso gli altri fissi o persino verso i mobili.

Le tre offerte garantiscono tutte una navigazione senza limiti di tempo e di traffico a 7Mb/s e si differenziano poi per prezzo e espansioni. Il pacchetto Aria Smart Basic si ferma qui, aggiungendo tre caselle di posta elettronica da 500 mb l’una, il tutto all’incredibile prezzo di 12,95 euro al mese. Per chi ha bisogno di qualcosa di più articolato, il pacchetto Aria Smart Home incrementa l’offerta con la possibilità di parlare senza limiti e senza scatto alla risposta con tutti i fissi in Italia, mantenendo il tuo numero telefonico, il tutto per 19,95 euro al mese. Infine, per quelli che sono alla ricerca di una soluzione ulteriormente più ricca, Aria SPA offre il pacchetto Aria Smart NOPROBLEM che, oltre i vantaggi e le condizioni sopra citate, include un’ora al mese di telefonate verso tutti i numeri mobili nazionali. Il prezzo di questa terza offerta è di soltanto 24,95 euro al mese.

Aria SPA offre inoltre analoghe offerte anche a quelle aziende che vogliono dotarsi di un ADSL efficiente: Aria Genius INTERNET, soluzione base a 19,95 al mese, Aria Genius Light, che a 27,95 al mese offre anche una linea VolP col traffico illimitato verso i fissi italiani, e infine Aria Genius Full che a 32,95 euro al mese include i sessanta minuti mensili verso i mobili.

I pacchetti Aria ADSL sono facilmente acquisibili in rete dal sito www.ariamax.it, dove è anche possibile reperire informazioni su costi e servizi. E’ attiva inoltre una promozione che a fronte dell’iscrizione di altre persone a nome dell’abbonato, concede sconti e mensilità gratuite ai nuovi fruitori e a chi li ha presentati.

meteo-importanza

L’importanza del meteo nell’attualità

Sono moltissime le personalità artistiche che nel corso del tempo hanno dedicato canzoni sulla pioggia o sull’estate, eseguito quadri e opere d’arte dedicate alla primavera e ancora composto poesie per celebrare l’autunno.

Questo la dice lunga su come il meteo, il tempo, le stagioni e le condizioni climatiche, siano da sempre un forte centro d’interesse.

Se nel passato si pensava agli eventi atmosferici come motivo d’ispirazione, nell’attualità l’evolversi dei cambiamenti del pianeta spaventa molto di più. Per questo motivo, sempre più persone, si interessano al meteo e alle sue mille facce della medaglia.

meteo-importanza

Meteo: indispensabile per chi viaggia

Nei giorni nostri il viaggio non è più un tabù come nei secoli scorsi. Ormai la disponibilità dei mezzi di trasporto è così ampia che c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Quello che fa la differenza di tutto è il meteo. Non tutti i periodi sono i migliori per partire, basti pensare che una nevicata può annullare un volo o far ritardare enormemente un treno. Ecco perché è fondamentale informarsi tempestivamente.

Inoltre, molte persone nell’attualità hanno scelto di vivere in campagna e lontano dalla città, per questo motivo anche per recarsi nelle stazioni o negli aeroporti hanno bisogno di sapere anticipatamente le condizioni climatiche. Il meteo può spaventare con le sue forti precipitazioni o al contrario con dei picchi di caldo afosi, ma conoscendolo in anticipo, lo si può prevedere.

Meteo: fondamentale per chi lavora

Che si faccia un lavoro sedentario o si faccia un lavoro dinamico, il tragitto che implica andare a lavorare comporta sempre o un percorso da effettuare a piedi o con i mezzi, siano essi privati che pubblici.

In entrambi i casi quando il meteo è sfavorevole, si sa in anticipo come muoversi e questo se non altro impedisce quei fastidiosi imprevisti che rischiano di compromettere l’umore di una giornata intera.

Inoltre, informarsi sul meteo e sapere di conseguenza come agire, permette di mettere in sicurezza sé stessi ma soprattutto il prossimo.

Meteo: conoscerlo per non rischiare

Conoscendo il meteo non si rischia. Per esempio d’estate è pericolosissimo far uscire gli anziani nelle ore del picco afoso, stesso discorso per i bambini al mare. Allo stesso modo d’inverno bisogna tutelare sia i più grandi che i più piccini per non rischiare che prendano malattie.

Fortunatamente nell’attualità si possono consultare le previsioni del meteo, siano esse trasmesse in tv o su internet, alleato indispensabile nei nostri tempi.

Ci sono alcuni siti che offrono informazioni a tutto tondo, consultarli consente di correre ai ripari adottando le strategie migliori.

Alluvioni e frane: il rischio imprevedibile

Quando la natura esplode nella sua più acuta violenza è difficile contrastarla, al tempo stesso però, si possono adottare accorgimenti importanti, soprattutto nelle proprie case o nei propri negozi. Informandosi tempestivamente si possono rafforzare le entrate di un portone per non far passare l’acqua, la macchina può essere spostata nel garage e il motorino coperto con un telo per esempio.

Piccole astuzie ma fondamentali per non doversi ritrovare a subire danni gravi, conoscendo il meteo si può giocare d’anticipo.

In conclusione, il meteo ai giorni nostri è importantissimo: permette di evitare problematiche, consente di sapere se portare un ombrello con sé e aiuta a sapere quanto uscire nei periodi di afa e umidità eccessiva. Fortunatamente, nell’attualità, lo si può conoscere in tempo utile.

 

stampanti xerox toner

Hai finito la cartuccia? Scopri il toner xerox

Se dal 1906 ad oggi la Xerox è tra le prime aziende produttrici di prodotti per la stampa nel mondo, in particolare di toner, il motivo è da ricercare nella costante ricerca della qualità ed efficienza dei suoi prodotti. Apprezzati in tutto il mondo sono distribuiti in ben 192 paesi. Garantiscono qualità di stampa, durata ed efficienza delle stampanti su cui vengono utilizzati. Ogni singolo componente è realizzato con materiali di prima qualità nel rispetto dell’ambiente.

Chi più spende meno spende scopri i prodotti xerox in offerta

toner xerox acquisto online La saggezza degli antichi detti non è mai stata così reale come in questo caso. Apposite indagini hanno rivelato che l’utilizzo dei toner Xerox originali garantiscono fino al 27 % di copie stampate in più rispetto a quelle realizzati utilizzando materiali compatibili, soprattutto se di basso costo. Ancora è stato ampiamente dimostrato che l’utilizzo di materiali compatibili, toner compresi, quindi non originali alle marche delle stampanti, ne riduce di gran lunga la funzionalità di quest’ultime con il conseguente aumento dei costi per la manutenzione e riparazione ed addirittura la sostituzione definitiva delle stampanti usurate anzitempo.

Ambiente e salute: Principi fondamentali

I toner originali Xerox, ed anche tutta la gamma dei prodotti Xerox, sono realizzati nel rispetto della normativa vigente sulla tutela ambientale. I meritati riconoscimenti ISO ne sono la conferma. Anche il consumatore dilettante si può accorgere, già dallo sguardo e dall’odore, se una stampa è stata realizzata utilizzando un toner originale Xerox oppure un prodotto di concorrenza magari anche a basso costo. Le stampe sono sbiadite o, nel migliore dei casi, presentano delle macchie o dei puntini che non rendono omogenea la superficie stampata. L’odore emanato dai fogli stampati con un toner non originale è sgradevole, inoltre non è stato ancora accertato se l’esalazione sia in grado di danneggiare la salute. Tutto questo naturalmente è la conferma di un ipotesi di danno ambientale e salutare che può derivare dall’utilizzo di toner non originali Xerox.

Xerox: un marchio ed una garanzia

Il marchio Xerox, universalmente riconosciuto è già di per se sinonimo di garanzia e qualità del prodotto. Ma l’azienda tutela i suoi clienti offrendo su tutti i toner originali una garanzia indiscussa ed universalmente riconosciuta. Tutti i toner Xerox acquistati attraverso la rete di distribuzione presente nei territori ed anche attraverso il sito ufficiale dell’azienda che dovessero presentare un difetto di fabbricazione oppure produrre delle stampe non omogenee e per qualsivoglia motivo imperfette, vengono immediatamente sostituiti dal rivenditore o rispediti dalla casa madre al domicilio del cliente. Solo una grande e seria azienda può garantire la qualità dei suoi prodotti in tutto il mondo con un’estensione così vasta. Ecco perché utilizzare toner originali Xerox conviene sempre.

This entry was posted in varie by .
depilazione permanente

Le caratteristiche e vantaggi del laser a diodo

Quali sono le caratteristiche del laser a diodo?

laser a diodo depilazioneIl laser a diodo produce un fascio di luce molto concentrata e con una lunghezza d’onda ben precisa. Questo fascio di luce è applicato sulla pelle in una frazione di secondo e l’energia prodotta della luce laser è assorbita principalmente dai pigmenti situati intorno alla radice dei peli. In questo modo le cellule che costituiscono i bulbi piliferi sono distrutte selettivamente.

Per non danneggiare la pelle con questa energia, il laser presenta una punta raffreddata (circa 5° C). Ciò rende possibile fornire più energia, evitando danni alla pelle. La punta raffreddata, inoltre, fornisce una piacevole sensazione durante il trattamento e limita notevolmente la sensazione pungente causata dal riscaldamento, il che rende l’applicazione facilmente sopportabile. Il laser a diodo può essere utilizzato anche in aree particolarmente sensibili (ascelle e inguine) o per le zone in cui la popolazione pilifera è più densa (barba).

Quali sono le differenze tra la tecnologia laser a diodo, l’elettrolisi e luce pulsata?

E quali sono i vantaggi?

La differenza principale consiste nel fatto che, mentre con l’elettrolisi i peli sono trattati singolarmente, il laser a diodo permette d’intervenire simultaneamente su più follicoli. L’epilazione con il laser, inoltre, è un modo più pratico, meno doloroso e più efficace se si vuole ottenere una depilazione permanente. La luce pulsata, invece, è prodotta da un’emissione di luce a bassa energia e, in termini di risultati, è meno efficace di quella laser perché i suoi effetti hanno una minor tenuta nel tempo.

Che tipi di reazione provoca il laser a diodo sul follicolo pilifero?

L’azione del laser a diodo comporta principalmente due tipi di reazioni: la completa distruzione del follicolo pilifero e un periodo di riposo durante il quale vi è un notevole rallentamento della crescita dei peli superflui (in base alla zona trattata).

Da rilevare che, ogni seduta riduce la quantità di peli del 20% circa e quindi, per realizzare un livello accettabile di epilazione è necessario eseguire più trattamenti (generalmente da 5 a 7 sedute).

Quali zone possono essere trattate con il laser a diodo?

Fatta eccezione delle sopracciglia e del contorno occhi, il laser a diodo può essere applicato in tutte le parti del corpo. Le zone che più frequentemente richiedono un trattamento con il laser sono: l’inguine, le ascelle, le gambe, la schiena, il collo, il labbro superiore e la fronte.

 

Il trattamento è doloroso?

Il trattamento con il laser a diodo provoca un leggero formicolio, sensazione che è generalmente ben tollerata. Nelle zone più sensibili, tuttavia, è possibile applicare una crema anestetica, in modo tale da ridurre possibili fastidi durante il trattamento.

 

asciugatrici a basso consumo

Asciugatrici LG: autentiche scacciapensieri

L’asciugatrice, questa sconosciuta

Sebbene sia un elettrodomestico molto popolare all’estero, in Italia l’asciugatrice ancora non ha raggiunto particolari vette di popolarità. Eppure la prospettiva non dover più posizionare i panni a stendere, risparmiando tempo e fatica, dovrebbe rivelarsi particolarmente allettante, specie per coloro che non dispongono di una casa con balconi o terrazze.

Il problema, fin qui, della scarsa popolarità delle asciugatrici, è stato per molto tempo anche connesso agli alti costi di acquisto e gestione in termini di consumi elettrici. Oggi LG presenta una gamma di asciugatrici che rivoluzionano il modo di guardare a questo elettrodomestico, facendone apprezzare a pieno i vantaggi ed eliminandone gli inconvenienti.

Resistenza, pompa di calore o ibrida?

Tutte le asciugatrici, sino a pochi anni fa, basavano il loro funzionamento su una resistenza elettrica che, surriscaldandosi, provvedeva ad asciugare il bucato, esattamente come avviene con un asciugacapelli. Oggi i modelli LG prevedono sia questo sistema che l’asciugatura a pompa di calore, estremamente più economica in termini di consumo di energia elettrica.

Per chi non ha tempo e desidera avere il proprio bucato asciutto in pochi minuti, esistono poi le asciugatrici ibride, che abbinano entrambi i sistemi per velocizzare il ciclo oppure risparmiare energia, a seconda delle esigenze della giornata.

L’attenzione all’ambiente si abbina quindi alle esigenze della singola situazione: a chi non è mai successo di dover asciugare rapidamente un paio di scarpe rese umide dalla pioggia? A tal proposito LG ha pensato veramente a tutto con un cestello ad hoc che impedisce alle scarpe stesse di essere “rotolate” su e giù per il cestello.

Il sistema autopulente delle asciugatrici LG

asciugatrici a basso consumoUn altro problema che in passato ha arrestato la diffusione di questi elettrodomestici è connesso al fatto che il bucato, durante l’asciugatura, perde per sua stessa natura un considerevole numero di pelucchi e pallini che poi è necessario pulire via da appositi filtri con un aspirapolvere o, peggio, manualmente.

Inoltre, sempre a causa di queste fibre vaganti nella macchina, a volte l’affidabilità dell’elettrodomestico può essere compromessa. La nuova gamma di asciugatrici LG prevede filtri autopulenti che ovviano a questo inconveniente e che distruggono letteralmente le fibre che restano intrappolate nei filtri.

Sensori per il bucato

Una vasta serie di sensori provvede, nelle asciugatrici LG, a comprendere autonomamente il livello di umidità presente nel carico e ad agire di conseguenza estendendo o arrestando il ciclo di asciugatura.

Inoltre il cestello rotante sia a destra che a sinistra permette di evitare che i panni si attorciglino tra loro, senza quindi formare nodi che poi potrebbe essere complesso districare. L’elevata efficienza di condensazione delle asciugatrici LG, infine, risolve anche l’annoso problema della dispersione di umidità nell’ambiente.

Molti anni fa, utilizzando un’asciugatrice in un ambiente non ben ventilato quale ad esempio uno stanzino, la quantità di umidità emessa nell’aria in conseguenza del processo di asciugatura poteva generare macchie di umidità su mura e soffitti.

Oggi oltre il 90% di tutta l’acqua estratta dal bucato viene condensata dalla macchina, evitando così di finire nell’ambiente circostante. Un bel vantaggio specie per gli appartamenti di ridotte o ridottissime dimensioni.

tool agenzia seo

Disavow Tool di Google: qual è la sua utilità dal punto di vista SEO?

Disavow Tool di Google è uno strumento che il più popolare dei motori di ricerca mette gratuitamente a disposizione dei webmaster, il quale tuttavia, per poter essere utilizzato in modo fruttuoso, richiede certamente grandi competenze e conoscenze tecniche.

Disavow Tool è uno strumento che Google ha lanciato solo in tempi recenti e che può rivelarsi molto prezioso sul piano SEO, soprattutto nell’ambito di attività SEO di livello professionale.

Funzione innovativa: rifiutare dei link

Questo strumento di Google consente sostanzialmente, al webmaster o a chi cura l’aspetto SEO di un determinato sito, di poter rifiutare determinati link in entrata, ed ha rappresentato una vera e propria innovazione: fino al suo lancio, infatti, il team di Mountain View aveva negato, se pur in modo non particolarmente convinto, l’utilità di uno strumento del genere.

L’utilità dell’attività di Link Building

Per capire per quale motivo può essere utile, appunto, rifiutare determinati link, è utile fare alcune premesse.
L’attività di Link Building, ovvero interventi finalizzati a garantire, al sito web da ottimizzare a livello SEO, un buon numero di link in entrata, è sempre stata considerata una delle più rilevanti dal punto di vista SEO.

Un sito con molti link in entrata, tendenzialmente, è sempre stato benvisto da Google, di conseguenza non era raro che dei SEO poco professionali eseguissero delle strategie di Link Building di tipo massivo, cercando di recuperare un gran numero di link, magari anche a pagamento, senza però badare alla qualità ed alla tematicità delle risorse di provenienza.

Il pericolo della Negative SEO

Google ha sempre dichiarato di valutare positivamente, in ottica SEO, esclusivamente i link “naturali” e di qualità, tuttavia con il lancio dei suoi più recenti algoritmi è divenuto, di fatto, molto più severo: tutti i link innaturali, o comunque provenienti da risorse di qualità scadente, sono stati causa di pesanti penalizzazioni, di conseguenza la Link Building di livello professionale si è orientata ancor di più sul prediligere un numero di link limitato, ma selezionato.

Questa politica di Google orientata alla qualità, tuttavia, ha anche un risvolto: se è vero, infatti, che i link “negativi” possono danneggiare il posizionamento di un sito web, può accadere che chi gestisce dei siti competitor decida di operare in modo scorretto effettuando delle vere e proprie campagne di “Negative SEO“, creando così una ricca gamma di link di bassa qualità rimandanti al sito che si desidera danneggiare.

Un SEO Tool specialistico

Google, che inizialmente aveva minimizzato su questa spiacevole possibilità, si è reso conto che effettivamente la Negative SEO può essere una minaccia concreta, soprattutto alla luce dei suoi più recenti algoritmi, di conseguenza ha scelto di offrire questo specifico strumento che consente, come detto, di rifiutare i link considerati di qualità negativa, rendendoli pressoché nulli.

L’utilizzo di Disavow Tool è concettualmente semplice, e prevede sostanzialmente la possibilità di inviare a Google un elenco di link in entrata che si desidera annullare, tuttavia questo strumento richiede certamente una competenza realmente solida in ambito SEO; un uso improprio, infatti, potrebbe rivelarsi deleterio per il sito che si intende “proteggere”, e lo stesso Google, d’altronde, specifica che si tratta di una funzione avanzata, da utilizzare solo in determinati casi.

Un’agenzia seo esperta è certamente in grado di effettuare un’analisi approfondita di tutti i link in entrata riguardanti un determinato sito, e di valutare, sulla base di vari parametri, se è il caso di intervenire utilizzando Disavow Tool.

La Negative SEO, insomma, non deve essere sottovalutata, soprattutto nel caso in cui il sito di interesse goda di un ottimo posizionamento in Google, e questo tool può certamente, in determinati casi, rivelarsi provvidenziale.

prima di compre monete oro, accertare la provenienza

Prima di comprare monete oro è importante accertarsi della provenienza

Oggi si è soliti investire in oro acquistando monete di vario tipo.

Monete da collezione e monete di borsa, qual’è la differenza.

Molti privati per proteggere il loro capitale, acquistano monete d’oro anche se farlo implica la conoscenza di basilari norme.

Spesso si tende a confondere le monete d’oro da collezione con quelle di borsa mentre invece è fondamentale capire quale valgono di più nel mondo del mercato per effettuare un investimento vantaggioso.

Le monete d’oro da collezione vengono valutate a seconda della rarità, del perfetto stato di conservazione e del contesto storico mentre gli elementi da investimento sono quotati secondo il ‘valore monetario o valore di borsa’ che la moneta possiede.

E’ possibile accomunare la passione per la numismatica con la possibilità di investire ma per fare ciò, occorre l’indispensabile aiuto di un esperto che deve necessariamente farvi comprendere le regole prima di comprare monete oro senza avere nessuna esperienza nel campo. Il consiglio è quello di recarsi in un negozio di compro monete regolarmente registrato, meglio ancora in un Banco metalli che si avvale di operatori ben preparati che vi sapranno dare le indicazioni giuste.

prima di compre monete oro, accertare la provenienza
Ogni moneta d’oro viene valutata a seconda della quantità di oro effettivo in essa contenuta.

La differenza tra monete antiche e monete recenti.

Sebbene le monete vengano valutate a seconda dell’effettiva quantità di oro in esse contenute, c’è ancora chi appassionato di numismatica, apprezza il fascino dell’antico e particolarmente della storia intrinseca che la moneta contiene, ritenendo che comprare monete d’oro più ‘datate’ sia sinonimo di affare.

Se nella passione della numismatica questo è possibile non è la stessa cosa per quanto riguarda la valutazione delle monete al momento della vendita e a parte la sterlina del vecchio conio, ogni esemplare sarà valutato per l’oro in esso contenuto.

Tutte le monete devono essere state emesse da uno Stato per essere dichiarate tali.

Comprare monete significa imparare alcune regole.

Le monete per essere definite autentiche devono essere state emesse da uno Stato che ne afferma sia il peso che la percentuale di ‘oro fino’ in esse contenuto.

Solo nel caso di barre e lingotti che non siano stati coniati da uno Stato ma da società private, non valgono i medesimi parametri. Come potete immaginare, prima di comprare monete oro bisogna accertarsi della provenienza poiché la loro contraffazione è abbastanza diffusa.

E’ recente la notizia di monete e lingotti artefatti grazie all’immissione di ‘tungsteno’ che dà un peso specifico uguale a quello dell’oro ma invece il valore commerciale è inferiore. Bisogna perciò, rivolgersi a quegli istituti affidabili che offrono indiscussa garanzia sulle monete, che non presentano infiniti passaggi e garantiscono la serietà di produzione.

Dove compare monete d’oro con fiducia e senza timore di venire truffati.

I compro monete ed il Banco Metalli sono negozi affidabili.

Quando si vogliono comprare monete oro è sempre meglio affidarsi ad istituti conosciuti e possibilmente con un marchio che garantisca al consumatore la certezza che non si tratti di un raggiro.

Di solito i negozi con un marchio rinomato operano in maniera capillare poiché in franchising e quindi facilmente visibili anche sul web. Sui vari siti sono messe in vendita monete pregiate che potrete visionare attraverso le foto e che vengono vendute dietro pagamento di un bonifico bancario. Le monete arriveranno a casa vostra in breve tempo e con un certificato che ne attesta l’autenticità.

 

impregnante per legno

Impregnante per legno consigli utili per l’applicazione

Gli impregnanti per il legno possono essere un valido aiuto nella cura e nella protezione dagli agenti atmosferici di finestre, porte e mobili da giardino.

Pioggia, vento, grandine. Ma anche sole e umidità eccessiva. Sono questi i nemici numero uno dei mobili in legno.

Per evitare che il legno si rovini in fretta, è necessario usare prodotti che siano in grado di resistere agli agenti atmosferici. Questo è un compito che gli impregnanti svolgono molto bene.

Un impregnante per legno a base d’acqua è più difficili da applicare, ma si diffondono meglio sul legno e consentono di ottenere una pennellata più spessa. Inoltre, rispetto a quelli a base solvente permettono il passaggio di una maggiore quantità di umidità e riescono ad adattarsi meglio ai cambiamenti che possono verificarsi nel legno.

impregnante legno rioverdeGli impregnanti a base solvente contengono più sostanze chimiche organiche, ma hanno il vantaggio di andare più in profondità nel legno.

impregnante a solvente

A volte ci si chiede se è meglio la vernice o l’impregnante.I prodotti più diffusi per la protezione del legno sono sicuramente le vernici. Queste però hanno il difetto di nascondere completamente quello che c’è sotto, sia plastica, metallo o legno.

Inoltre, invecchiano rapidamente, non resistono agli agenti atmosferici e sono difficili da togliere. Al contrario, gli impregnanti hanno il vantaggio di stendere uno strato protettivo trasparente che non nasconde la struttura sottostante del legno. In più non è necessario togliere il vecchio strato prima di applicarli nuovamente.

L’impregnante è un prodotto più moderno rispetto al mordente che invece veniva usato in passato e quindi spesso si adopera ancora nel restauro di mobili antichi di valore.

La differenza sta nel fatto che l’impregnante contiene anche dei prodotti funghicida e comunque utili a proteggere un pò il legno, mentre il mordente serve solo a colorare il legno.

Esistono mordenti e impregnanti all’acqua e a solvente, e per la maggior parte dei lavori sono migliori quelli a solvente perché asciugano in pochissimo tempo.

Gli impregnanti si danno solo se si vuole colorare il legno, altrimenti si da il turapori senza nulla prima. Gli impregnanti si danno solo su legno nuovo mai verniciato.

Dopo l’impregnante è necessario dare il turapori.

Una volta dato l’impregnante (più mani se ne danno più il legno si colora) si deve passare una carta abrasiva fine e applicare il turapori che serve a chiudere i pori del legno in modo che esso non assorba altre sostante e quindi non si macchi con liquidi o altro che potrebbe penetrare nel legno.

Dopo il turapori si passa ancora una carta abrasiva fine in modo da rendere il legno molto liscio (si possono dare anche due o tre mani di turapori ma tra una e l’altra si deve sempre passare la carta abrasiva fine).

In fine, ma non necessariamente, si può dare anche la flatting che è una pittura sia opoca che lucida ma anche opaca colorata e lucida colorata.

La flatting serve soprattutto per proteggere il legno esposto all’esterno, quella professionale per barche (quella di altissima qualità) è molto densa, lenta ad asciugare e il barattolo va usato tutto in un’unica soluzione perché le speciali resine contenute all’interno iniziano un processo di asciugatura che non consente di utilizzare questa pittura dopo qualche giorno.

Usare la flatting internamente serve solo per dare un effetto estetico diverso da quello che si ottiene solo col turapori (dato che non c’è esposizione ad agenti esterni). Alcune flatting opache sono molto belle.

Nel caso di legni già trattati con impregnanti, turapori ed eventuale flatting, l’unica cosa da fare è utilizzare il turapori e un flatting colorato (già disponibili in commercio oppure da colorare a gusti personali).

Attenzione però perché pittura con flatting colorato non è semplice, in quanto se lo si stende poco si concentreranno macchie di colore più scuro, viceversa se verrà steso troppo ci saranno macchie di colore troppo chiaro.

Oltre alla flatting esistono vernici poliuretaniche e alla nitro (infatti la flatting si diluisce con acquaragia).

Le poliuretaniche sono vernici molto dure, vengono date sulle moderne chitarre e creano una sorta di superficie vetrificata che però non a tutti piace perché da un effetto di “artificialità”.

Sarebbe probabilmente meglio provare con una vernice alla nitro, magari opaca che sarebbe sicuramente un bel effetto al vostro manufatto.

This entry was posted in case by .